Vai al contenuto principale

Consideriamo utenti in situazioni "speciali” coloro che si trovano in condizioni particolari e gravi tali da impedire in modo permanente o temporaneo (medio-lungo) l'accesso in autonomia alle biblioteche e ai relativi servizi: carcerati, disabili, malati non autosufficienti, lungo degenti, con evidenti difficoltà o completo impedimento a deambulare e quelli che si trovano temporaneamente impediti per motivi di salute, ma che abbiano improrogabili scadenze accademiche.
Questi utenti potranno esercitare i loro diritti tramite un delegato che potrà accompagnarli in biblioteca ed assisterli, oppure agire al loro posto in nome loro. Dovrà essere utilizzato il modulo di delega, disponibile in formato cartaceo presso le biblioteche o scaricabile online (pagina Modulistica).

Per consentire l'accesso alle informazioni bibliografiche e ai materiali presenti in biblioteca a persone con disabilità visive o motorie, presso la sala studio "Avdia Sokol" della Biblioteca di Scienze Economiche, Statistiche e Aziendali, in totale assenza di barriere architettoniche, sono disponibili 2 postazioni, una dedicata ad utenti portatori di handicap visivo (ipovedenti) e/o motorio, l'altro ad utenti non vedenti (Progetto Insieme in biblioteca).
Le postazioni sono realizzate con tavoli regolabili e PC con tastiera espansa a scudo, mouse palmare, braccio flessibile, trakball, head mouse, tastiera virtuale, scanner con OCR, software di sintesi vocale per la consultazione, lettura ed eventuale riproduzione di materiale cartaceo tramite video ingranditori per ipovedenti ed una stampante braille. Il testo letto può essere utilizzato nella modalità di ascolto tramite sintesi vocale con l'altoparlante incorporato o con normali cuffie da walkman.
Il servizio è accessibile nei giorni di martedì, mercoledì e giovedì dalle 9.00 alle 13.00.

Il CSB si impegna a realizzare, regolamentare e promuovere specifici servizi aggiuntivi, secondo le necessità della propria utenza e in base alle risorse disponibili. In particolare collabora per l'attuazione di azioni e linee guida per rendere effettivo il diritto all’educazione e all’istruzione universitaria di tutti i propri utenti, con particolare attenzione ad utenti “speciali”, garantendo l’attivazione di procedure particolari di accesso ai servizi e adeguati ausili.
Si impegna inoltre a contribuire a rimuovere le eventuali barriere architettoniche che impediscono l'accesso in biblioteca a persone con disabilità motorie ....
(Maggiori informazioni e standard minimi di servizio nella Carta dei Servizi, art. 7, lettera k)

Vai a inizio pagina
Sommario